Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 14 maggio 2012

GF GIMONDI

Untitled per senna977 in Garmin Connect - Dettagli


KG 63,4
C°10.3



ITA66 - ORSI GABRIELETEAM PIANETA BICI GIORDANAM2

DistanzaPos.Pos. M/FPos. Cat.TempoParzialeKm/h
Nembro - alt. 325m4820033331001:22:14.1535.02
Passo del Selvino - alt. 946m6040035351001:54:04.5700:31:5031.56
Loc. Peghera - alt. 800m10950033331003:30:12.8001:36:0831.11
Arrivo - Lazzaretto14120032321004:16:33.3000:46:2040.14



LE SALITE:

PASTA                     7'12  3.229KM  4.1%  26.7VM
VALLE ROSSA        15'14  5.895  5  22.8
SELVINO                 33'32 11.043 5.6  19.1
AVIATICO                3'36  1.008  7.3  16.5
TRAFFICANTE        1'56   0.667   8.9  20.4
CORNALBA              4'26  1.378   6.2  18
OLDA
BURA



LA MIA GARA:

Cominciano le trasferte da due giorni, che tolgono il mio amato tram tram, ma quando c'e la splendida ospitalita di Michele e Giovanna non puo essere certo un peso. Sabato pomeriggio passato in compagnia del team per alcune iniziative ufficiali. Per fortuna sono riuscito ad addormentarmi bene, nonostante la tosse e il forte dolore al costato, che hanno complicato anche tutta la settimana, speriamo di uscirne definitivamente alla svelta.
Domenica non ho patito piu di tanto la sveglia alle 4, e per miracolo inizialmente sembrava adirittura che le pessime previsioni meteo fossero adirittura sbagliate, e invece gia durante il viaggio fulmini lasciavano prevedere la pessima giornata che avremo incontrato. E infatti poco dopo aver parcheggiato davanti allo stadio si è scatenato un temporalone, che ha fatto vacillare anche i miei propositi di partire sempre e comunque, per fortuna la situazione è migliorata tanto da permettermi di prepararmi quasi all'asciutto......

Anche l'operazione prelievi LOM fatta senza complicazione di sorta speriamo sia cosi veloce anche alla ix colli contrariamente allo scorso anno.

Ma gia appena infilatoci in griglia( Con Filippo e Betty) la pioggia è ripresa ( 15' alla partenza),   e dopo il via fra quella per strada e quella dal cielo è stata una bella doccia continua, che ad un certo punto fra le prime due salite mi ha fatto anche pensare di fermarmi ed accostare anche perche non ho trovato il feeling con la bici sul bagnato, mi sentivo cadere sia in discesa ma anche in salita insomma mi sono irrigidito ed è stato un bel casino e un  bel supplizio almeno fino a dopo il bivio dei percorsi dove con le strade e la visibilita fattibile( in cima Selvino eravamo nella nebbia piena...non vedevo piu una mazza) ho ritrovato il giusto controllo e le ultime discese sono tornate ade essere un piacere.

Gia il Pasta pur non affrontato alla morte ha fatto una buona selezione, ho tenuto senza troppe criticita, pero in discesa mi sono davvero sentito un handiccappato( anche i piumini per terra), non ci ho capito nulla sono arrivato giu staccato, per fortuna davanti hanno rallentato ed in un modo o nell'altro sono rientrato. Fase di pianura sotto nubifragio con tanto di caduta scampata per un pelo, e cosi mi sono irrigidito ancora di piu. Sulla inedita salita di Valle Rossa tutto sommato buone sensazioni, ho anche pensato di attaccare, attacco preventivo per la sucessiva discesa :-( ma non ho trovato varchi per avanzare in posizione buona e cosi ho dovuto limitarmi a scollinare con il gruppo di una cinquantina in cui eravamo rimasti.
In discesa sono cominciate subito le difficolta ma sembrava potessi tenere e invece proprio all'ultimo mi sono anche distratto ed irrigidito, e sono stato l'unico pirla a rimanere un po staccato, davanti questa volta non ci sono fermati, o almeno non abbastanza da pensare di rientrare. E cosi mi sono fatto il tratto fino al selvino da solo demoralizzato con la bici che non tenevo...... Sul Selvino l'idea era di farlo a Bomba per vedere di cavar fuori qualche cosa ma forse anche la testa mi ha giocato un brutto tiro, sta di fatto che ho fatto abbastanza pena, sono stato inizialmente raggiunto da tre, con cui ho scollinato, poi ne nuovi su e giu successivi è rientarto parte del gruppone che gia all'imbocco della salita mi aveva ulteriormente scoraggiato vedendoli poco dietro.
Per fortuna sono riuscito nonostante non vedessi davvero piu nulla a non perdere ulteriori posizioni, ma che nevrosi.
Dopo il bivio dei percorsi il meteo è nettamente migliorato, è ricominciato a piovere solo negli ultimissimi km, ma per gradire è invece completamente impazzito il garmin che palle non sapere il tempo delle ultime due salite. Comunque ho trovato il carattere per riprendermi dallo scoramento e di tirare tutta la parte finale della alita di Odda con pochi risultati, ma poi a ruota di uno Svizzero e stringendo veramente i denti fra discesa e salita di Bura abbiamo staccato il gruppetto e ripreso quello davanti, non da stare molto piu allegri ma comunque meglio dai. Discesa sull'asciutto o quasi senza problemi, problemi arrivati una volta a valle dove mi sono trovato totalmente senza gambe, ho provato a dare una mano ma facevo piu danno che altro....a tratti ho rischiato anche di staccarmi, chiaramente non ho fatto la volata che sarebbe stata comunque un rischio grosso notevole.
Insomma giornata non positiva, di positivo c'e solo l'aver corso perche col mio carattere fogonare lo avrei pagato i giorni dopo...........................

Nessun commento: